HOME PAGE EDITORIALE NOTIZIE FLASH APPROFONDIMENTO RIVISTA IN PDF
21 giugno 2017
TEATRO BARESE: DOSTOEVSKIJ NELLA NUOVA STAGIONE DI PROSA

Una stagione di prosa caratterizzata da grandi spettacoli, nuovi progetti inediti assoluti, preparazione e partecipazione del pubblico in collaborazione con scuole, Università e Accademia di Belle Arti, quella che Bari si appresta a vivere per il 2017/18 grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale con il Teatro Pubblico Pugliese. Tra le novità tre spettacoli dedicati ad uno dei più grandi autori di tutti i tempi; Dostoevskij, sei eventi in programma al Petruzzelli con alcune novità significative, tra cui una produzione dei “Vico Quarto Mazzini” che si confronteranno con i “Fratelli Karamazov” di Dostoevskij, con in scena alcuni dei più grandi attori della tradizione del teatro popolare barese come Dante Marmone, Nicola Pignataro, Pinuccio Sinisi e Tiziana Schiavarelli. In cartellone anche la nuova produzione dei Teatri di Bari, “l'Anfitrione” per la regia di Teresa Ludovico; la contestata Emma Dante con il suo "Bestie di scena" e “Copenhagen”, che arriva a Bari con un grandissimo allestimento. l'Abeliano ospiterà “I promessi sposi” nell'adattamento di Michele Sinisi mentre il Kismet “Un amore esemplare” di Daniel Pennac.

Due progetti innovativi metteranno al centro dell'attenzione le donne e i loro corpi, sfruttati e violati: “S/workers” e “Medea sulla statale” all’ex mercato coperto di via Cagnazzi e su un pulmino che condurrà il pubblico lungo l'itinerario della prostituzione sulle strade della nostra città. La compagnia svizzera delle “Officine Orsi” realizzerà una ricerca/inchiesta sull'identità cittadina, una installazion teatrale per video e parole con la supervisione di Mariano Dammacco e Clarissa Veronico. A marzo 2018, per ricordare Aldo Moro, le scolaresche pugliesi potranno infine assistere allo spettacolo “Chi ha paura di Aldo Moro?” di Giovanni Gentile.



GRUPPO CARADONNA
Copyright 2018
www.bariracconta.it - testata giornalistica online registrata al Tribunale di Bari, n° 1476 del 19.07.2000
Direttore Responsabile Michele Caradonna


Web Made In Italy