HOME PAGE EDITORIALE NOTIZIE FLASH APPROFONDIMENTO RIVISTA IN PDF
06 marzo 2017
SOTTOPASSO TRA VIALE EINAUDI E JAPIGIA COSÌ SARANNO COLLEGATI I DUE QUARTIERI DIVISI DAI BINARI.

Nell’ambito dei lavori complementari relativi allo spostamento del nodo ferroviario a sud di Bari, RFI ha appaltato i lavori del sottopasso che congiungerà via Diomede Fresa, prosecuzione stradale di viale Einaudi, a viale San Pio, la strada ubicata alle spalle della rotatoria realizzata tra via Caldarola e via Salapia, nel quartiere Japigia.

Si tratta di un’opera molto importante che consentirà di collegare due quartieri divisi dai fasci di binari ferroviari che corrono paralleli a via Amendola. L’intervento deriva da un’opera di compensazione ottenuta in cambio della futura demolizione del ponte di San Pio che collega via Omodeo con viale Magna Grecia. Il viadotto sarà, infatti, abbattuto per poter essere ricostruito in modo tale da consentire la realizzazione, al di sotto della infrastruttura, di più binari ferroviari, che oggi ospitano solo le tratte delle Ferrovie Sud Est, proprio in vista dello spostamento del nodo ferroviario e della necessità di far transitare più linee lungo lo stesso tracciato. Pertanto, il sottopasso, che sarà realizzato preventivamente, assicurerà il collegamento tra i quartieri San Pasquale e Japigia durante la ricostruzione del ponte.

Il nuovo viadotto assicurerà le attuali quattro corsie, anche se più ampie per adeguarle alla normativa vigente, con l’aggiunta di una pista ciclabile bidirezionale, che si collegherà alle piste ciclabili realizzate su via Caldarola e un marciapiedi che consenta una migliore fruibilità del ponte da parte dei pedoni.

In questo modo si compone il progetto complessivo della viabilità di questa zona della città che tiene dentro una serie di interventi fondamentali, tra cui: l’allargamento di via Amendola, la realizzazione del nuovo ponte di San Pio e la realizzazione delle due rotatorie in via Caldarola, in particolare quella che incrocia via Salapia, dove confluirà il sottopasso che sarà realizzato. Infatti, durante il cantiere per la ricostruzione del ponte, proprio la rotatoria di via Salapia sarà l’incrocio nevralgico per il collegamento tra diverse aree della città e garantirà il flusso di veicoli in totale sicurezza. Quando il nuovo ponte di San Pio sarà realizzato, avremo ben due collegamenti tra queste aree che consentiranno di snellire notevolmente i flussi di traffico. Ovviamente anche le due piste ciclabili, in fase di realizzazione su via Caldarola, si riconnetteranno al nuovo ponte San Pio, creando quindi un percorso unico. Nell’ambito degli interventi legati al progetto delle due rotatorie di via Caldarola sono previsti anche interventi di riqualificazione urbana degli spazi tra la chiesa della Resurrezione e il mercato coperto di via Caldarola, dove saranno anche piantumati nuovi alberi.



GRUPPO CARADONNA
Copyright 2018
www.bariracconta.it - testata giornalistica online registrata al Tribunale di Bari, n° 1476 del 19.07.2000
Direttore Responsabile Michele Caradonna


Web Made In Italy